Archivio

Posts Tagged ‘raffineria’

Gli onesti contro tutti


Nuova avvicente puntata dell’epica saga : Gli onesti contro tutti.

La domanda nasce spontanea: sono oneste le talpe (quelle vere)?

Non si conoscono per il momento studi che evidenzino se il comportamento di questi simpatici animaletti, all’interno dei loro cunicoli sotterranei, produca dei comportamenti disonesti nei confronti dei loro simili. Si è portati a pensare che, volendo estremizzare qualche comportamento rapportandolo a quello umano, sia possibile che in caso di guerra con i vicini, qualche talpina possa buttare giù la loro galleria, impadronirsi dei loro lombrichi o magari ostruirgli il passaggio con pietre costringendoli a scavare nuovi cunicoli. Certo questi sono dei comportamenti caratterizzanti la specie umana molto di più di quella animale, ma se non si conosce l’andamento dei fatti lasciamo aperte tutte le possibilità, anche quella che le talpe nel loro piccolo possano essere disoneste.

A questo punto è interessante parlare delle abitudini caratterizzanti invece le talpe di cui ci stiamo occupando per verificare se sono oneste come ci vogliono far credere o se invece è tutta propaganda. Direi che per analizzare perfettamente una specie bisogna cominciare sempre dai loro componenti più rappresentativi, e nel nostro caso chi poteva essere il più rappresentativo se non il bellissimo e affascinante presidente Moratti, rappresentante per antonomasia, del quale, prima di analizzare la coerenza dei suoi comportamenti calcistici, cercheremo di analizzare i comportamenti nella vita quotidiana, per renderci conto se l’esempio di onestà che continua a sottolineare in ogni occasione corrisponda a verità.

Cominciamo allora da un fatto tragico accaduto a Sarroch per verificare quale sia stato il comportamento tenuto dai fratelloni Moratti. Giudicate da soli se conta di più fare soldi infischianosene degli investimenti per limitare l’inquinamento ambientale causato dalla loro industria, e se sia meglio usare questi soldi per il trastullo dei proprietari, nel caso di Massimo Moratti questo fa riferimento all’Inter, oppure se si possa usare una parte dei 181(dicasi centoottantuno) milioni di euro di passivo avuto dall’Inter nel 2007 (poi ripianato come al solito, per la maggior parte, dal suo socio di maggioranza e proprietario Moratti Massimo), per diminuire l’inquinamento provocato dalla raffineria che gli procura i dlìn dlìn e per migliorare le condizioni degli operai all’interno dello stabilimento. Già, mi direte voi, ma i soldi sono i suoi e li spende come vuole, ai visto mai che il padrone possa avere tutti questi scrupoli sui suoi dipendenti sardi, infischiandosene invece dei problemi seri che gli procurava l’Inter non vincendo mai (con tutti quei soldi spesi)? Giustissimo vi rispondo io, ma se ad ogni occasione ci facciamo belli ricordando a tutti che i nostri comportamenti sono rispettosi delle leggi e del prossimo, allora qualcosa non quadra. Difatti la risposta agli operai che avrebbero voluto mandare in onda un film sulle “vergogne della Saras”, così come illustrato nell’articolo di The Populi, secondo voi è stato un: “prego, accomodatevi, fate pure” purtroppo no, i nostri fratelloni, che probabilmente avevano qualcosa da nascondere, lo hanno bloccato con un intervento di un giudice, evidentemente perché forse le “cose” che avrebbero potuto macchiare la loro rispettabilità, era meglio non diffonderle, così, diminuendo gli schizzi, il fango imbratta di meno.

Per ricordare le tre vittime di questo incidente e, nello stesso tempo ricordare a noi stessi quanto contino alcune differenze nella vita di tutti i giorni, al di là di tutte le dichiarazioni di facciata, vi prego di guardare questo video.

Fine della puntata, vi attendo numerosi nelle prossime avventure de: “Gli onesti contro tutti”

Annunci